#UPDATEFINALINAZIONALIU19 - IL TIE BREAK E' FATALE AGLI OROGRANATA: LA KIOENE PADOVA VOLA IN SEMIFINALE. OGGI POMERIGGIO IN CAMPO PER IL 5°/8° POSTO

a cura di Claudio

Ci son volute più di due ore e mezza di gioco per decretare chi tra le due venete potesse continuare a sognare il tricolore. La Kioene Padova entra tra le prime quattro d’Italia ed oggi pomeriggio incontrerà Modena Volley per giocarsi la finale.
Volley Treviso arresta la sua corsa al primo posto sul 13-15 del tie-break nella finale di Bormio (la stessa location costata cara anche l’anno scorso all’Under 18).

Non sono bastati nemmeno i 26 punti di Saibene ad arginare la compagine patavina che dopo aver perso il primo parziale 33-31 è partita ancor più forte nel secondo set ristabilendo la parità, ma soprattutto dimostrando che in questa finale voleva essere assolutamente protagonista.
Un primo set ricco di errori (17 a fine gara) per i ragazzi di coach Zanin che riescono a ritrovare il bandolo della matassa nella terza frazione di gioco (chiudendo 25-12), ma ritornando nel punto-punto anche nel quarto e nel quinto set.
Il tie-break è come sempre un’impresa: non funzionano i cambi tattici in battuta di Treviso, Padova e Fusaro continuano a segnare punti importanti facendo scappare il match di mano agli orogranata e il sogno tricolore.
Volley Treviso giocherà la semifinale 5°/8° posto oggi pomeriggio alle 16.00 contro TPL Calcom Parella (Torino).

 

“Padova ha giocato una grande gara – commenta Michele Zanin - sia sul piano agonistico che sul piano tecnico ed è giusto dare all’avversario i meriti che ha. Probabilmente nel tie-break potevamo essere più cinici in qualche situazione tecnica: mi riferisco ad esempio a due turni di battuta o a qualche passaggio muro-difesa, ma grande merito va dato anche all’avversario che fino alla fine ci ha creduto alla grande.
È successo l’esatto opposto di quel che è accaduto un anno fa: venivamo da una finale regionale persa e siamo riusciti ad imporci con i nostri corregionali in queste fasi finali, aprendoci la strada all’oro. Quest’anno venivamo da una vittoria agevole con Padova in finale regionale e qui a Bormio ci siamo fermati al tie-break.
Il torneo finisce domani, anche se non saremo tra le prime quattro squadre dovremo essere bravi a recuperare energie anche mentali e farci trovare pronti oggi pomeriggio per onorare nel migliore delle nostre possibilità la maglia che portiamo”.

Torna indietro