UNDER 18 SUL GRADINO PIU' ALTO DEL TORNEO DI RAVENNA, U16 TERZA AL BOSCARO

a cura di Ludovico

Under 16 prima al memorial Boscaro di Padova (tenutosi il 28 Dicembre). 

Sandro Boscaro era un ex pallavolista scomparso nel 2013. Sandro, affetto da SLA ha sempre creduto nella ricerca e nella scienza, offrendosi di sperimentare un trapianto di cellule staminali per tentare di fermare il decorso della malattia neurodegenerativa che lo aveva colpito nel 2008, la Sclerosi Laterale Amiotrofica.
Volley Treviso, formazione U16 allenata da Diego Martin, ha vinto 3-0 con Gemona, 3-0 con Montecchio Maggiore e perso 3-0 con Trentino Volley. 
Nella finale 1°/2° posto si è imposta contro Verona con un risultato di 2-0. 
"Questo torneo, oltre al valore a ricordo di Boscaro, è collocato proprio prima dell’inizio della fase di eccellenza regionale e diventa quindi un'ottima occasione per confrontarsi con una buona parte delle formazioni blasonate di questa categoria permettendoci quindi di verificare un po il “work in Progress “ e le potenzialità del potenzialità. Da questo torneo ci portiamo a casa spunti importanti sul lavoro che dovremo andare a fare per tentare di colmare il gap con chi ci sta sopra. Desidero ringraziare gli organizzatori per l’opportunità data ai nostri giovani atleti”. 
 
Under 18 vince il torneo di Ravenna (28-29 Dicembre).
 
L’under 18 partecipa al torneo a Ravenna che per gli orogranata rappresenta da anni un appuntamento fisso a cui è impossibile mancare. 
Nel girone di qualificazione, ruotando tutto l’organico, i ragazzi di coach Cappelletto perdono l’esordio 2-1 con Trento, vincono 3-0 con Ravenna e perdono 2-1 con Verona. 
Nelle gare di semifinale del mattino, in una vera battaglia gli orogranata si impongono 3-1 con Trento e staccano il pass per la finale con Ravenna del pomeriggio. 
La gara per il primo posto contro i padroni di casa finisce 3-1 per Treviso che conquista anche ben tre premi individuali (premiati da Marco Bonitta ex tecnico azzurro): Giacomo Tonello - Miglior Palleggiatore, Alberto Pol - Miglior Attaccante e Fabio Dal Col - Miglior Centrale finisco ai trevigiani. 
“Questo torneo rappresenta un vero antipasto del clima che si respira a maggio nella fase finale del campionato di categoria. E’ un onore poter partecipare da diverso tempo e devo dire che quest’anno ci sono state davvero delle gare che ci hanno permesso di testare tutte le situazioni di gioco, ma soprattutto che ci hanno permesso di crescere. E’ difficile avere la squadra al completo perché molti atleti sono impegnati con la serie B e quindi in queste occasioni dobbiamo tentare di dare il massimo per ottimizzare i meccanismi di gioco. Ringrazio la società che ci ha permesso di partecipare”. 

Torna indietro