UNDER 18...STORIA DI UN ANNO

a cura di Simone

…un anno di preparazione degli allenamenti, scautizzazione e visione dei filmati, discorsi, spiegazioni, strada, stazione-ghirada andata e ritorno, colloqui individuali per cercare di far capire (è più difficile far capire che allenare), spogliatoio, palestra, sedute, cambia, modifica, ricerca, spiega, urla, punisci, gratifica, partite, tensioni, sorrisi, pensieri che non ti abbandonano nemmeno di notte,… e tanto altro…

… un anno di preparazione della borsa, strada, treno, spostamenti, spogliatoio, sala pesi, palestra, sudore, cambio maglia, bere (idratarsi da quest’anno), rimproveri, soddisfazioni, scoperte, paure, stanchezza, rinunce grandi e piccole… e tanto altro…

… e l’anno è corso via velocemente, (220 impegni, quasi 80 partite) come tutti gli anni, lasciandomi tra i ricordi soddisfazioni (molte) e rimpianti (per fortuna pochi).

… le finali nazionali di Fano sono state, come sempre in questo bellissimo sport l’analisi perfetta di ciò che siamo: belli ma non perfetti, orgogliosi ma non puntigliosi, talentuosi ma non invincibili.

…rimane la coscienza che ci sono squadre più forti di noi, uno stimolo per ricominciare con qualcosa di diverso.

…e ci resta sicuramente una certezza: che le fondamenta su cui si appoggia la nostra squadra è solida e ricca… e aspettiamo solo di poter cominciare di nuovo..

Torna indietro