UNA LEGGENDA IN GHIRADA: KIM-HO CHUL IN VISITA AI RAGAZZI DELLA SERIE B

a cura di Valentina

Kim Ho-Chul con la serie B orogranata

 

Giovedì 3 ottobre lo storico ex palleggiatore e tecnico coreano Kim Ho-Chul ha fatto visita alla serie B orogranata, proprio nella palestra della Ghirada dove nei tardi anni ’80 e ’90, prima da giocatore e poi da allenatore della serie A, ha passato tante ore ad esercitarsi e a preparare la squadra.

Molto legato alla città di Treviso, dove ha vissuto per tanti anni anche dopo la parentesi trevigiana della sua carriera, e a Volley Treviso, Kim ha voluto dare il suo saluto alla squadra e alla società prima di ripartire per la Corea del Sud, dove ha negli ultimi anni ha allenato diverse squadre del massimo campionato nonché la Nazionale maschile coreana.

Uno sportivo sul quale si potrebbero scrivere interi libri: come suggerito dal vicepresidente Michele De Conti, Kim è il “Maradona” della Corea. E’ stato proprio De Conti a presentarlo ai giovani della serie B durante l’allenamento: “Ho sempre amato definire Kim Ho-Chul lo ‘scienziato’ della pallavolo. E’ stato un atleta che negli anni ’80 ha letteralmente rivoluzionato il ruolo del palleggiatore nel volley mondiale. Abbiamo avuto la fortuna di vederlo all’opera qui in Italia e alla Sisley a fine anni ’80: era incredibile il valore aggiunto che portava alla squadra e ad ogni singolo giocatore”.

Dopo le foto di rito, Kim Ho-Chul è rimasto ad assistere all’allenamento, con lo sguardo di chi coglie e seziona ogni aspetto del gesto tecnico pallavolistico.

Kim Ho-Chul con coach Michele Zanin, il dirigente Guido Ordaliso e il vicepresidente De Conti

Torna indietro