Domenica la finale Under 17 regionale

a cura di Simone

TREVISO - Nuovo incontro-scontro tra Treviso e Padova, le due società che quest'anno si sono già incrociate sottorete in tutti i campionati regionali. Nell'under 14 e 19 sono stati i patavini a vincere, mentre in Coppa Veneto e in under 15 Volley Treviso ha avuto la meglio, domenica pomeriggio a Belluno ci sarà la gara che verrà il titolo di campione veneto under 17. Una finale già vista e giocata lo scorso anno a Bassano del Grappa in quanto, 12 mesi fa, i campionati erano per under 16.

Il cammino dei trevigiani in questa stagione: vinto il girone unico d'Eccellenza davanti proprio a Padova, con 50 punti in 18 incontri e soltanto una sconfitta al passivo, peraltro maturata contro la Marmi Lanza Verona alla terz'ultima di campionato. Il resto della strada è disseminato di gioie, che al netto dei conti valgono l'accesso diretto ai quarti di finale; nel concentramento R1 non c'è speranza per Legnaro Pgs2000 e La Piave, entrambe spazzate via in tre set, così come l'Avolley Schio nella semifinale giocata mercoledì. Ed ora resta soltanto un avversario, quello già superato 1-3 al PalAlì il 4 novembre 2012 e 3-2 in rimonta alla Ghirada il 7 marzo scorso: tie break che forse suona ancora oggi come un campanello d'allarme, o che forse fu semplicemente il gioco del gatto col topo. Fatto sta che adesso Volley Treviso e Pallavolo Padova si incontrano di nuovo: in palio non ci sono più soltanto tre punti ma un nuovo regno sui confini regionali Under17.
"Negli ultimi anni, Padova ha fatto passi da gigante a livello giovanile, grazie al lavoro dei suoi tecnici -
mette in guardia la propria truppa coach Giovanni "Johnny" Cappelletto - Quest'anno, fra campionato, tornei e amichevoli, abbiamo giocato 5-6 volte con i bianconeri, sempre vincendo ma sempre con una difficoltà crescente; loro sono migliorati tecnicamente e nel gioco, per cui sono da tenere in grandissima considerazione. Il fatto di giocare già certi del passaggio alle fasi nazionali, spero dia tranquillià ai giocatori, permettendo loro di esprimersi al massimo, senza troppi patemi e tensioni".

La gara sarà quindi un antipasto della lotta al tricolore: "Sono tranquillo; tecnicamente forse abbiamo qualcosa in più da dare, e spero che quello di domenica possa essere un passo significativo verso Policoro. Vincere il titolo sarebbe importante anche per la società, oltre che per "vendicare" i ko in Under19 e in Under14. Un'impronta fondamentale al match la daranno, come sempre nelle giovanili, battuta e ricezione: dovremo servire bene per limitare i loro centrali, che sono pedine importanti del gioco padovano. Se partiamo favoriti? Forse per quello che c'è stato finora, ma non penso tanto a ciò che è il passato: nel giovanile, ogni match è una storia a sé".

Torna indietro