Volley Treviso fa soffrire Morciano

a cura di Simone

TREVISO - Per poco non riesce l'impresa ai ragazzi del Volley Treviso che arrivano ad un passo dallo stoppare i romagnoli del Morciano impegnati a raggiungere l'obiettivo del salto di categoria. I ragazzi di Michele Zanin invece con le unghie e con i denti stanno cercando di prendere contro ogni avversario i punti necessari per mettersi in salvo dopo una prima parte di stagione piena di infortuni e assenze. Ieri però si è finalmente rivisto in campo Mazzon, un innesto importante per questo girone di ritorno.
Alla fine di una battaglia durata quasi due ore e mezza di gran bel volley fatto di attacchi e difese da una parte e dall'altra della rete, per Treviso è arrivato solo un punto, complice un finale di quarto set in cui la paura dell'impresa ha giocato un brutto scherzo, mescolato alla classe di Bruschi, mattatore dell'incontro e vero trascinatore del Morciano che ha messo a terra 35 palloni molti di questi davvero pesanti.
Avanti 2-1 17-17, infatti, gli ospiti hanno preso il vantaggio portando la gara al tie break e, nel quinto e decisivo parziale, hanno sempre condotto le danze meritando la vittoria. Per i nostri ragazzi però una bellla iniezione di fiducia e la convinzione che si può provare a vincere contro tutti.

Il tabellino
Volley Treviso-Morciano 2-3
(22-25, 25-18, 25-22, 21-25, 9-15)

Volley Treviso: Norbedo 9, Monari 26, Marsili 6, Bortolato 25, Mazzon 7, Luisetto 7, Cester 1, Chinellato, Pinarello (L). N.e.: Durigon. All. Zanin.
Dolciaria Rovelli Morciano: Alessandrini 8, Bruschi 35, Caselli 9, Giuliani 5, Guazzaroni 7, Mair 9, Baldoni, Ciandrini (L). N.e: Letizi, Santi, Traversa. All. Mecarelli.
Arbitri: Magnani (Vi) e Zanon (Pd)
Note. Durata set: 27', 25', 30', 33', 16'; tot. 2 ore e 23'.
Volley Treviso: battute sbagliate 16, battute vincenti 1, muri 10, errori 16.
Morciano: b.s. 5, b.v. 4, m. 6, err. 17

Torna indietro