Volley Treviso campione regionale under 15

a cura di Simone

TREVISO - Primo titolo regionale per Volley Treviso e la sua nuova avventura nel panorama pallavolistico. L'Under 15 allenata da Leonardo Renosto, ha vinto il titolo grazie al 3 a 0 nella finalissima per under 15 contro l'Auxilium Volley Schio. I nostri ragazzi avevano già in tasca il pass per le finali nazionali che si disputeranno a Catania dal 30 maggio al 2 giugno prossimi.

LA CRONACA - Fipavveneto
I SET - Renosto sceglie Martinez - Alberini diagonale palleggiatore-opposto, Sperotto e Gionchetti martelli con la coppia Carfora - Pilotto di zona 3; Grotto affida la regia a Antoniazzi in diagonale con Manea, Chiappin alla mano insieme a Mingardi e Dellai più Pegoraro addendi centrali. L'avvio di gara è tutto fuorché scontato, ma sul primo minibreak scledense (1-3), la risposta trevigiana è veemente: Carfora piazza subito due ace in salto spin ribaltando lo score, e tra la pipe di Sperotto e l'attacco di Martinez, Grotto si vede costretto alla chiacchierata sul punteggio di 11-5. Nella metà campo gialloblu l'intesa Antoniazzi - Pegoraro è buona così come quella con capitan Chiappin, ma parzialmente vanificata dagli errori dai 9 metri; e soprattutto da Cristiano Carfora, che ben armato da Martinez firma 5 autografi nel 17-8 su cui inizia l'ultimo terzo di periodo. Nel q uale Treviso non apre ulteriormente la forbice, fermata da una ricezione migliorabile e dai muri di Manea e Mingardi fino al 22-15, quando il block out di Martinez, seguito dal doppio errore di Chiappin, frutta il 25-15 finale.

II SET - Al rientro in campo, la truppa di Renosto registra la ricezione: ne beneficia Gionchetti, ben liberato dal "Nacho" Martinez e abile a piazzare l'ace del 7-4, ma anche Pilotto, che schianta a terra il primo tempo dell'8-5. L'Avolley ritorna sotto e lo fa sornionamente, ovvero sfruttando in pieno i 5 errori al servizio degli avversari e un muro, nel frangente quello di Chiappin, che vale il 9 pari sulla battuta "doppio più" di Antoniazzi. La chiave decisiva sta sempre lì, a 9 metri dalla rete: Sperotto ci va sul 10-9 e ne stille cinque ace di fila, prima di uscire da posto 1 con in tasca un rassicurante 7. Sul 17-10, quindi, ricomincia la partita "normale", quella fatta non solo di battuta e ricezione: quella in cui Treviso può lavorare bene a muro anestetizzando gli avanti di Grotto e trovando in Alberto Gionchetti l'uo mo in più: 8 i punti personali nella frazione, compreso il 22-11 che scrive le premesse al secondo 25-15 di giornata, nonostante la fiammata d'orgoglio di Carlo Chiappin.

III SET - Si torna ai campi originali, e Schio decide di giocarsela fino alla fine: Manea impallina la ricezione orogranata per l'1-3 di partenza; soprattutto, l'Avolley capisce che è ora di dare fondo alle energie. Mossa encomiabile, ma che non basta contro l'ordine tattico di Volley Treviso; vero che Antoniazzi mura per il 7-7, vero che Treviso cala in battuta, ma anche che i ragazzi di Renosto non vanno mai sotto. Carfora sublima una magia di Martinez al palleggio con la bomba dell'11-9, lo stesso "setter" trevigiano trova gloria in battuta soffiando il tabellone fino al 14-10, e quando Gionchetti tornerà ad essere rebus per il muro vicentino, il titolo regionale prenderà la strada per la Marca. Il 19-10 è un muro di Alberini che spinge Grotto all'ultimo time out a disposizione, ma al rientro è il neo entrato Alves Nunes a stappare la festa: ace del 20-10, e passe rella che i Renosto Boys percorrono a tutta velocità: block in di Martinez per i 12 match ball e bomba finale ancora del capitano per il 25-12 che vale gioco, set e partita.

Leonardo Renosto (allenatore Volley Treviso): "Siamo estremamente contenti del primo titolo regionale della nuova società Volley Treviso; nel primo set c'è stato equilibrio, con dei break, specialmente in battuta, che hanno diversificato il punteggio, impedendo agli avversari di sviluppare il loro gioco migliore. Dietro c'è un lavoro di lungo tempo che sta dando i suoi frutti, anche con ragazzi senza centimetri straordinari. Il fatto di non conoscere bene l'avversario ci ha fatto stare più concentrati e più attenti".
Ignacio Martinez
(capitano Volley Treviso): "Abbiamo giocato al massimo e abbiamo raggiunto il risultato che volevamo. Siamo consapevoli di avere le carte in regola per fare una buona figura anche alle finali nazionali e non le sprecheremo. Oggi penso che la battuta, un po' forzata da parte nostra, e una ricezione abbastanza buona abbiano fatto la differenza".

Volley Treviso-Avolley Schio 3-0
(25-15; 25-15; 25-12)
Volley Treviso:
Martinez 7, Sperotto 10, Carfora 11, Alberini 7, Gionchetti 16, Pilotto 4, Baviera, Cadamuro 1, Gambardella, Alves Nunes 1, Santi, Fanciulli. All: Leonardo Renosto. 2° All: Mauro Fanton.
Auxilium Volley Schio: Antoniazzi 2, Chiappin 6, Dellai 1, Manea 4, Mingardi 3, Pegoraro 4, De Rossi, Meneghini. Ne: Agricola, Chioccarello, Chiarion. All: Remigio Grotto. 2° All: Simone Zanrosso.
Arbitri: Martina Viale di Venezia e Irene Casarin di Venezia.
Mvp: Alberto Gionchetti (Volley Treviso, nella foto in alto).

Torna indietro