SERIE D: TONFO IN LAGUNA

a cura di Simone

Serata particolare, sabato scorso, quella vissuta dai nostri cadetti immersi nella magica atmosfera di una serata Veneziana in una ambientazione da leggenda (all’Arsenale di Venezia si disputò un girone del mondiale del 78 (quello del gabbiano d’argento), ma incappati in una partita a dir poco complicata. I nostri giocatori sono riusciti solo in parte a tener testa agli avversari che hanno brillato per agonismo e sagacia tecnica. Se forse i fondamentali del sideout (il vecchio cambio palla) hanno retto l’urto di una compagine forse più attrezzata quelli da break point sono stati molto deficitari in tutti e 4 i parziali. A cominciare dalla battuta che di solito miete vittime in tutti gli incontri fin qui disputati assente e molto fallosa in questo incontro. Per  completare la serata negativa un muro poco attento alle giocate veloci del palleggiatore Veneziano e una difesa molto poco volitiva.

Primo set segnato dalla rotazione in cui ha servito l’alzatore del CUS molto efficace con la battuta salto giro e autore di 7 servizi molto efficaci.

Secondo e terzo set combattuti ad armi pari e terminati uno per parte. Quarto set da dimenticare con un Cus Venezia a cui va bene tutto e il Volley Treviso che aspetta solo di andare a farsi la doccia.

 

Cus venezia – Volley Treviso: 3-1 (25-16, 25-22, 22-25, 25-17)

CUS Venezia: Faccioli, Magris 8, Quintarelli 11, Bonata, Roccabella, Zanotto 14, Pianca 19, De Grandis 2, Zambelli, meneghello 15, Comellato (L), Fumagalli (L).

Volley Treviso: Dal Col 4, Basso, Pizzol, Cadamuro (L), Novello 17, de Giovanni 2, Bellia 7, Pascon 9, Pezzuto, Venturini 5, Carlesso (L).

 

Domenica dedicata al campionato di categoria e settima vittoria consecutiva (6^ per 3 a 0) che consolida il primo posto nel campionato interprovinciale U18.

Volley Treviso – San Biagio Volley: 3 -0 (25-21, 25-15, 25-16)

Torna indietro