SERIE B: SPLENDIDA VITTORIA

a cura di Claudio

VOLLEY TREVISO – ALVAINOX DELTA PORTO VIRO RO  3-2 (21-25, 25-22, 25-20, 22-25, 15-11)

 

VOLLEY TREVISO: Dal Col 9, Porro 3, Rossignoli 1, Tonello 1, Pol 18, Carlesso L, Spagnol 15, Pizzol 0, Basso 17, Bellia 7, Callegaro n.e, Ostuzzi 13, Milini L. All. Zanin.

PORTO VIRO: Luisetto 6, Bellini 9, Bosetti 0, Vanini 2, Dordei 26, Maniero 6, Lamprecht L, Fregnan L, Cuda 11, Trolese n.e, Michieli 1, Arienti 9, Bernardi 0, Ruffo n.e. All. Zambonin.

 

Durata set: 26, 27, 27, 26, 17 totale 2 ore e 15 minuti

Arbitri: Matteo FELLIN di TN e Simone MIGGIANO di BZ

Volley Treviso: battute sbagliate 20, ace 5, muri 21, errori 13

PORTO VIRO: b.s. 12, ace 9, m. 8, err 14

TREVISO. Che spettacolo! Treviso ospitava la prima della classe, squadra costruita per il salto di categoria e che aveva perso solo due set nelle precedenti 8 partite, e i ragazzi di Zanin non potevano scegliere giornata migliore per fare la loro partita top tra quelle disputate. Tutti hanno dato un qualcosa in più, il muro con Dal Col (5) e Basso (6) e un totale di 21 di squadra, Pol e Spagnol in attacco, Ostuzzi in difesa, sono stati gli ingredienti che hanno permesso di tenere testa alla corazzata Portoviro e le bordate di Dordei e le schiacciate maligne di Cuda nulla hanno potuto contro un Treviso attento ed efficace in ogni fondamentale.

Primo set in equilibrio fino al 14-16, poi con Dordei in battuta Portoviro allunga e chiude il set per un errore di Treviso. Nel secondo Treviso costretto ad inseguire, Portoviro con Dordei e Cuda si porta sul 14-17, Ostuzzi lo raggiunge sul 19-19, è un muro di Basso a fare il break decisivo e Ostuzzi chiude il set portando le squadre in parità. Portoviro perde la sua sicurezza, con due muri consecutivi di Dal Col e uno di Spagnol Treviso vola 7-2; Arienti e Dordei riprendono a martellare e riportano le squadre in parità 12-12, sono Spagnol e Pol a ridare fiato a un Treviso mai domo, che allunga fino al 21-16 e chiude il set con Spagnol portandosi sul 2-1. Portoviro reagisce da grande squadra e Treviso è costretto ad inseguire, 9-12, con un ace di Cuda raggiunge il massimo vantaggio 9-15; con Rossignoli Treviso accorcia ma è lo stesso Cuda a portare le due squadre in parità. Tie break con Portoviro avanti 8-6 al cambio campo, Treviso impatta sul 10 pari, con i muri di Basso, Spagnol e due difese spettacolari di Ostuzzi Treviso allunga, 13-11. Sono due contestatissimi punti per un tocco a muro non dato e un’invasione a Dordei a chiudere la partita e dare la vittoria ai padroni di casa.

Torna indietro