L'MVP DELLA 1ª GIORNATA PEGORARO: "NON CI ASPETTAVAMO UNA VITTORIA COSÌ, CONTINUIAMO A LAVORARE PER COSTRUIRCI SICUREZZE"

a cura di Valentina

Andrea Pegoraro premiato MVP del macth da Leonardo Moretto di Postural Project. Premio Bevande Futuriste

 

È uno dei sette orogranata che sabato, nella prima di campionato contro Padova, aveva già "assaggiato" i parquet della serie B. Andrea Pegoraro, centrale classe 2003, ha esordito nella categoria nella scorsa stagione, riuscendo a ritagliarsi qualche spazio nelle gare di B e giocando soprattutto in quelle di under 19. Quest'anno è partito da titolare e nel primo match contro la Kioene ha mostrato buone cose, facendosi trovare pronto in attacco e riuscendo anche a mettere in difficoltà gli avversari con una battuta float insidiosa, guadagnandosi il premio di MVP della partita. E si è fatto sentire anche con la voce, incitando i compagni: "Mi diverto molto a festeggiare i punti insieme ai miei compagni, cerco sempre di farli esultare anche in allenamento".

Come ti senti in questo inizio di stagione?

"Mi sento bene, al momento sono sicuramente molto felice di essere titolare; negli ultimi due anni ho fatto molta panchina, anche se ho comunque avuto occasione di giocare".

 Vi aspettavate di vincere 3-0 contro Padova in questa prima partita?

"Non ci aspettavamo di riuscire a chiudere in modo così netto, Padova è sempre stata una società molto forte. Siamo riusciti a batterla nonostante l'infortunio improvviso di Andrea (De Col, ndr). È stata comunque una bella partita da giocare anche perché loro sono nostri amici e coetanei".

Come vedi il gruppo di quest'anno?

"Quest'anno siamo un gruppo nuovo: mentre quella dell'anno scorso era una squadra che per due anni è rimasta praticamente invariata (a causa del cambio degli under), quest'anno metà dei miei compagni sono nuovi, ma siamo riusciti a legare bene e in fretta. Forse ci manca un po' di fiducia reciproca, ma quella la si può ottenere solo col tempo. Ci alleniamo tanto e questo come sempre aiuterà, ma ancora di più lo faranno le partite che giocheremo insieme".

Che obiettivi personali ti poni per questa stagione?

"Per questa stagione il mio obiettivo è essere più costante a muro, in particolare continuo a lavorare per diventare più ordinato e veloce, in modo da arrivare ad affiancarmi meglio ai laterali. Dal punto di vista morale vorrei riuscire a dare un senso di sicurezza ai miei compagni".

 

Torna indietro