JULIO VELASCO, IL GURU DEL VOLLEY IN GHIRADA: “GRANDE STIMA PER MICHELE ZANIN E PER IL SETTORE GIOVANILE OROGRANATA”

a cura di Valentina

 

Julio Velasco, il coach della generazione dei fenomeni azzurri che ha vinto tutto, in visita al settore giovanile orogranata quest’oggi per visionare i talenti trevigiani e per un confronto con lo staff tecnico.

L’ex allenatore azzurro, che ha dato l’addio alla panchina nello scorso maggio dopo l’ultima stagione di SuperLega a Modena, sta apportando diversi cambiamenti nel volley giovanile con l’obiettivo di riqualificare il panorama di giovani azzurri e per farlo è fondamentale passare da un miglioramento sia tecnico e fisico degli atleti sia di quantità dei tesserati, in quest’ultimo caso andando a contrastare le cause del drop-out, ovvero l’abbandono precoce dello sport.

È stato dunque uno scambio di idee a tutto tondo quello che si è tenuto venerdì in Ghirada, nel quale Velasco ed i tecnici di Volley Treviso hanno potuto confrontarsi e toccare i focal point dell’apprendimento giovanile sia sotto un profilo tecnico che motorio che permetterà a Velasco e al team azzurro di ottimizzare il lavoro necessario all’inserimento degli atleti nel panorama dell’alto livello.
Lo stesso Velasco, in apertura, ha ribadito il buon lavoro fatto dal club trevigiano: “Quello di Volley Treviso è sicuramente un settore giovanile di eccellenza – ha dichiarato il “guru” del volley – Conosco bene Michele Zanin, ho molta stima di lui e del lavoro che ha fatto e che sta facendo qui e non a caso l’ho voluto nel mio staff dedicato ai Processi Selettivi. Allenare il settore giovanile è un mestiere complesso, non è sufficiente insegnare la sola componente tecnica, ma è fondamentale fin dai primi bagher, inserire una componente di lavoro fisico e mentale. Dobbiamo agevolare più possibile il gioco ricostruendo in quel contesto il lavoro tecnico”.

Il pomeriggio del tecnico argentino è proseguito poi con l’intervento in campo e la presa visione degli allenamenti dell’under 14, dell’under 16 e dell’under 20 scambiando anche con i giovani del settore giovanile orogranata dei feedback sul lavoro svolto.

Torna indietro